08 – Misure di tendenza centrale e dispersione

Care Studentesse e cari Studenti,

nella lezione di oggi abbiamo esaminato insieme i due approcci che è possibile seguire per determinare la sufficienza: quello criteriale, basato su criteri e su descrittori stabiliti contestualmente alla costruzione della prova, e quello normativo, basato sull’andamento medio del gruppo in cui il rispondente è inserito (sia esso ristretto alla singola classe, sia allargato alla popolazione di riferimento per le prove standardizzate). Proprio per sostanziare e chiarire l’approccio normativo, abbiamo poi passato in rassegna le principali misure di tendenza centrale (media, moda, mediana) e di dispersione (gamma e deviazione standard) analizzandone le caratteristiche e le proprietà in un’ottica valutativa.

In particolare, vi consiglio di leggere con attenzione il capitolo 6 del Laboratorio di valutazione allo scopo di chiarire:

- tipi di variabili (nominali, ordinali, continue) e uso di media, moda e mediana;

- rapporto tra media e mediana;

- caratteristiche della distribuzione normale;

- deviazione standard e sue interpretazioni in rapporto alla media.

In allegato a questo messaggio troverete come sempre gli schemi della lezione e un file in Excel sul quale esercitarvi a calcolare queste misure.

Cordialmente,

Gabriella Agrusti

Allegati

avatar
Autore: Gabriella Agrusti
Ricercatore all'Università Roma Tre e membro del Laboratorio. I suoi interessi di ricerca sono relativi alla comprensione della lettura, alla valutazione e all'istruzione a distanza. Researcher at University Roma Tre. Field of expertise are: Reading comprhension strategies, Assessment and Distance Learning Education. Specializzazioni Distance learning tools and implementations. Post lauream courses. Consultancy for international reasearch consortia. Testing and examinations management.