09 – Valutazione e opportunità di istruzione / Centili e punti z

Care Studentesse e cari Studenti,

abbiamo aperto la lezione di oggi con un breve ricordo a Vittorio De Seta, regista italiano scomparso di recente, guardando uno spezzone tratto dal film per la tv “Diario di un maestro”. Tale film, girato all’inizio degli anni settanta nella periferia romana con forte connotazione documentaristica, ha rappresentato lo spunto per discutere sulle cattive pratiche legate ad una valutazione non allineata alle attività didattiche, non circostanziata ed esplicita, condotta con intenti fuorvianti rispetto a quelli che sarebbero auspicabili.

Invito quindi coloro che non avessero potuto partecipare a visionare lo spezzone per riflettere su questi elementi.

Seguendo alcuni dei capitoli di Origini e sviluppi, abbiamo trattato lo iato tra educazione formale ed informale, e il progressivo svilimento del valore dello studio, riscontrabile anche tutt’oggi. Abbiamo poi riflettuto sull’uso, spesso approssimativo e ideologico, che troppo spesso si fa dei risultati delle indagini internazionali, evidenziandone i principali limiti (vi ricordo che l’indicazione ai capitoli è presente in ogni slide – ma ribadisco che il testo è da studiare integralmente).

In allegato a questo messaggio trovate, oltre agli schemi utilizzati nella lezione di oggi, anche una intervista a Bruno Losito proprio sull’interpretazione dei risultati delle inadagini internazionali che vi consiglio di leggere.

Nell’esercitazione abbiamo esaminato alcune possibili conversioni applicabili ai punteggi grezzi. In particolare, abbiamo visto come si calcolano i centili e il loro significato. Quindi abbiamo effettuato una normalizzazione dei punteggi utilizzando come riferimento la media e come “unità di misura” la deviazione standard (punti z). In allegato a questo messaggio troverete come sempre gli schemi delle lezioni e un file in Excel con diverse serie di punteggi da poter confrontare e analizzare, una volta effettuate le conversioni proposte. Vi ricordo che, in caso aveste bisogno di riferimenti più dettagliati, potete leggere a questo proposito il capitolo 7 del Laboratorio di valutazione.

Cordialmente,
G.A.

Allegati

avatar
Autore: Gabriella Agrusti
Ricercatore all'Università Roma Tre e membro del Laboratorio. I suoi interessi di ricerca sono relativi alla comprensione della lettura, alla valutazione e all'istruzione a distanza. Researcher at University Roma Tre. Field of expertise are: Reading comprhension strategies, Assessment and Distance Learning Education. Specializzazioni Distance learning tools and implementations. Post lauream courses. Consultancy for international reasearch consortia. Testing and examinations management.